Ha detto “No”!!!

6 Nov

 Qualche giorno fa Greta ha detto il suo primo “NO!”, quello deciso e schietto, pronunciato con le labbra all’insù. Le avevo chiesto se voleva mettersi il giubbotto, pur sapendo che avrebbe protestato perché lei odia tutto ciò che limita la sua libertà di movimento. Così la solita protesta con la schiena inarcata è stata accompagnata da quel monosillabo denso di significati.

Avevo letto qualcosa circa il “periodo della prima iniziativa”. Si tratta di un momento in cui si verificano dei cambiamenti straordinari nell’esperienza del bambino, in maniera improvvisa; sembra un’esplosione di tutto ciò che prima era solo potenziale. Con le nuove conquiste e il progresso della motricità, il bambino inizia ad acquisire anche una nuova coscienza di sé, un “Sé soggettivo” (D. Stern, 1985).

In questo periodo tra i 7 e i 15 mesi di vita, assume particolare rilevanza la relazione intersoggettiva.

L’intersoggettività che caratterizza questo periodo preverbale si esprime attraverso tre importanti processi mentali: l’attenzione, l’intenzione e gli stati affettivi.

A quest’ètà il bambino sa dirigere la sua attenzione verso un oggetto (punta il dito), sa esprimere intenzioni molto distinte utilizzando canali comunicativi adeguati (sa che la madre sa che cosa vuole ottenere per cui può fissare un oggetto, richiamare l’attenzione, usare particolari toni della voce) ed avverte facilmente lo stato affettivo di un’altra persona (può utilizzarlo per distinguerlo dal proprio o per regolare le proprie emozioni).

L’intersoggettività si esplica, quindi, anche attraverso la parola “No”, per cui negare diventa un modo per affermarsi come persona. Quindi, è questo il senso del “No” detto con le labbra arricciate;  è giusto il modo che mia figlia ha scelto per affermare il proprio essere ed esistere.

Annunci

3 Risposte to “Ha detto “No”!!!”

  1. Ida novembre 6, 2012 a 8:55 pm #

    Una mamma psicoterapeuta è un’idea geniale. Racconti di vita quotidiana e spiegazioni utili del perchè succedono alcune cose e non altre. Mi auguro anche tanti consigli più che utili perchè ragionati doppiamente 😉 Complimenti!

  2. fiore novembre 7, 2012 a 9:00 pm #

    Non so se è questione generazionale, in fondo Biancaneve e Logorrea hanno un anno di differenza, ma anche Emma poco prima dell’anno aveva ben chiaro cosa non volesse … il si è arrivato molto piu’ tardi, per farmi capire che voleva qualcosa ripeteva la mia frase con entusiasmo. Strano e curioso pero’ il fatto che sia il no quello che è arrivato prima. Una manifestazione di volontà che sa piu’ di protesta, inizia a farti capire le sue scelte. Col tempo poi ti rendi conto , come dici tu, che sono esseri pensanti a se stanti, nel senso che per quanto noi possiamo stimolarli educarli e formarli, la loro testa lavora in modo indipendente già da subito. E mi stupisco come un’ebete quando dice alcune cose o formula alcune domande. eppure per loro il procedimento è così semplice … non hanno filtri … e noi forse troppi.

  3. iaia novembre 11, 2012 a 1:39 pm #

    “Negare diventa un modo per affermarsi come persona”…questa frase descrive assolutamente la mia piccola peste!! Lei ha cominciato esattamente a 9 mesi!! Ed ora, che ne ha 22, è decisa e chiara nel dimostrarsi come essere pensante diverso (non so quanto..) da me!
    Dico sempre che mia figlia, Sara, è stata brava e buona fino ai 12 mesi (quando ha cominciato a camminare-correre autonomamente) in realtà non avevo individuato in altre sue manifestazioni comportamentali la sua personalità che si stava pian piano delinenando!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Parla tu che ascolto io

Webwriter appassionata che sta imparando ad ascoltare

Una mamma green

Un blog per mamme (e non solo) sempre in cerca di se stesse. Un blog per mamme libere dai condizionamenti e in contatto con il proprio istinto autentico

Rem tene, verba sequentur. O anche no?

ci penso dopo. [Il club delle disfunzionali]

VOLEVO FARE LA ROCKSTAR

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

Le avventure di "Alice in Newland".

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel-aka-Ivan Baio

Nasce Cresce Rompe

Il blog molto LIFE e poco STYLE di Lara Rigo

michiamoblogjamesblog

la lotta agli occhiali neri è appena cominciata...

Passavo sulla terra leggera

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

Mo te lo spiego a papà

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

Nonsolomamma

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

50 sfumature di mamma

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

handmade, 100% puro...contatto!

cultura ed educazione ad alto contatto

io-psicologa

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

Impronta di mamma

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

Le stanze della moda

Disquisizioni di una mamma nel mondo della psicologia

Parola di Laura

Una eco mamma creativa

MammaImperfetta

Una mamma imperfetta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: